Stato degli ambiti

I molluschi bivalvi vivi destinati al consumo umano possono essere raccolti esclusivamente da aree definite, geograficamente delimitate e classificate dall’autorità competente sanitaria, secondo quanto previsto dal Regolamento UE 627/2019. Nella Regione del Veneto tali aree sono denominate ambiti di monitoraggio per la produzione dei molluschi bivalvi (zone di produzione e/o stabulazione).

Nella mappa sottostante, per ognuno degli ambiti di monitoraggio è possibile conoscere lo stato sanitario e consultare gli eventuali provvedimenti di restrizione alla pesca/raccolta in atto, a seguito di una eventuale non conformità nei requisiti sanitari rilevata nel corso dei controlli ufficiali effettuati dall’autorità competente.

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe) ha sviluppato il presente portale all’interno del progetto finanziato nell’ambito di attuazione della Strategia di Sviluppo Locale di tipo partecipativo del FLAG Veneziano PO-FEAMP 2014-2020, azione 4, sub-azione 4. Ideato inizialmente per un’applicazione alla sola area di competenza del FLAG, il progetto è stato poi esteso a tutta la Regione del Veneto.

  • In azzurro vengono visualizzati gli ambiti di monitoraggio classificati in cui è autorizzata la produzione e raccolta di molluschi bivalvi.
  • In arancione vengono visualizzati gli ambiti di monitoraggio classificati che presentano provvedimenti in atto di restrizione/divieto alla raccolta dei molluschi bivalvi, a seguito di non conformità rilevate in corso di monitoraggio igienico-sanitario.
  • In grigio vengono visualizzate le aree non classificate, dove quindi non è mai possibile pescare/allevare i molluschi.
  • È possibile fare una ricerca secondo il codice dell’ambito, il numero di provvedimento attivo o un intervallo temporale.

Guida completa alla consultazione delle mappe e delle tabelle (pdf)